1 DICEMBRE

Scritto il alle 8:54 da Bruno Nappini

Aggiornamento dei posizionamenti monetari.

Su tutti i sottostanti prosegue il riposizionamento corale dei contratti sia del comparto opzioni che del comparto future.

Sulle Mibo, oltre 2000 contratti future in più e notevole aumento di put su strike 21500. Disinteresse totale per il lato call.

Anche su S&P è prepotente l’aumento dei contratti future che toccano il loro massimo relativo di periodo. Sul comparto opzioni si assiste alla chiusura di posizioni call su strike atm e rollaggi su strike più esterni, 3850 e 3900. Nuove put a partire da 3650 e un’area libera da riposizionamenti fino a 3800 dove sono uscite oltre 830 contatti call.

Sullo Stoxx identico aumento della componente future e chiusura di call ormai itm. Apertura di nuove put un pò su tutta la chain e riposizionamenti sul lato call a partire da 3550 e 3600.

Sul Dax, oltre al solito aumento della componente future, si assiste anche al grande aumento di contratti, sia put che call, in funzione di ricopertura, dello strike 13000.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ i
Continuiamo il nostro viaggio legati come Ulisse in attesa dell'arrivo a Itaca condividendo con
Andiamo a vedere come si sono riposizionati gli operatori sul mercato dei derivati dopo la giornata
Nei giorni sorsi abbiamo parlato del raggiungimento di certi estremi sul mercato azionario. Uno
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ i
Finchè c’è liquidità, c’è speranza. Una frase che sembra priva di senso ma provate a pre
Movimentazioni monetarie leggermente differenti fra Europa e America. Sul Ftsemib aumenta la comp
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ i
Malgrado un mercato che ha praticamente raggiunto gli eccessi, la confidenza sul futuro è press
Mentre i mercati si avviano al loro canto del cigno, inflazione ovunque, noi continuiamo ad occu