OPZIONI E FUTURE 18 OTTOBRE

Scritto il alle 8:37 da Bruno Nappini

Opzioni e future 18 Ottobre.

I principali indici azionari statunitensi venerdì hanno chiuso al rialzo, sopra il poc e le value aree dei giorni precedenti.

I forti risultati degli utili societari del terzo trimestre hanno sostenuto i mercati insieme all’ottimismo nelle prospettive economiche dopo che le vendite al dettaglio negli Stati Uniti di settembre sono aumentate inaspettatamente. Inoltre, le azioni del comparto aereo, hotel e compagnie di crociera sono aumentate dopo che è stato affermato che gli Stati Uniti apriranno le frontiere ai viaggiatori stranieri vaccinati a partire dall’8 novembre.

I dati economici di venerdì sono stati contrastanti. Al rialzo, le vendite al dettaglio negli Stati Uniti di settembre che sono aumentate di +0,7%.

Al ribasso invece, l’indice delle condizioni generali delle imprese manifatturiere dell’indagine Oct Empire è sceso da -14,5 a 19,8, più debole delle aspettative di 25,0. Inoltre, l’indice della fiducia dei consumatori degli Stati Uniti di ottobre dell’Università del Michigan è sceso da -1,4 a 71,4, rispetto alle aspettive a 73,1.

Sulle Mibo gran lavoro di put su strike 26000 e area di ricopertura a 26500. Prime call nette a partire da 27500. future in continuo aumento.

Anche sul Dax vengono lavorati supporti con nuovi ingressi di put da 14500 a 15300. Chiusure di call a strike 15500, Area di ricopertura a partire da strike 15800 e nuovi ingressi call da 15700 a 16000. future stabile.

Eurostoxx50 dove a farla da padrone assolute sono le put con consistenti nuovi ingressi su tutta la chain delle opzioni a partire da strike 4100. Area di ricopertura evidente su strike Atm a 41750 e call solo a partire da strike 4300. Call per il quinto giorno consecutivo in aumento.

Infine S&P500 dove vengono lavorate put sui supporti a partire da strike 4460, vengono ricoperte aree a 4370. Prime call a strike 4480 e chiusure a a strike 4550. Future in netta contrapposizione rispetto agli indici Europei. Su S&P500, ad ogni nuovo massimo di prezzo corrisponde una chiusura e diminuzione della componente future. Questo sta a significare che il movimento rialzista che si è sviluppato dai minimi di questa settimana è avvenuto esclusivamente per alleggerimento della componente future non più necessaria a coprire il lato put.

 

Nessun commento Commenta

Dicembre non sarà certo ricordato per il suo inizio mese, molto meno tonico di quanto si poteva p
Ftse Mib. Dal massimo quasi in area 28.000 punti del 16 novembre l’indice italiano ha invertito l
La correzione non è finita, la prossima settimana avremo la risposta finale, ma nel frattempo n
Sono ormai cinque giorni che le volatilità storiche hanno superato per ampiezza le relative volatil
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Secondo Massimo Ricci, direttore della divisione energia di Arera, l'aumento dei prezzi dell'ene
La verità è figlia del tempo e tempo ne rimane ancora poco per questa esperienza, durante ques
Già in passato ho cercato di approfondire l’argomento “curva dei tassi” proprio perché l
Giornata di giovedì veramente incredibile con i prezzi di tutti gli indici azionari che, dopo aver
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u