FtseMib – Analisi di mercato settimanale

Scritto il alle 8:04 da Bruno N

Vediamo di scremare i forti movimenti avvenuti durante la settimana passata utilizzando i numeri che ci fornisce Borsa Italiana.
Dopo 16 giorni di laterale forsennato i prezzi hanno preso una direzione e sono andati a lambire la famosa area di estensione di volatilità a 21520.
Vi ricordo che questo livello, segnalato più volte le scorse settimane, rappresenta un’area molto importante dove dovrebbe concretizzarsi l’ipotesi di forti movimenti direzionali, o di rottura o di rientro nelle aree gialle di trading range dove i livelli di put e call rimangono all’intero del 40%.
L’avvicinamento a questi livelli porta sempre come conseguenza un aumento di volatilità ed una movimentazione delle opzioni ma soprattutto dei futures ad esse collegati. Un forte aumento di open interest dei futures conferma la continuazione del trend in atto, una diminuzione dello stesso rende molto probabile un rientro nel range di indifferenza.
La conferma è ben visibile sia sul grafico dei prezzi che sulla funzione di ripartizione , ma lo è ancora di più se andiamo a leggere le movimentazioni di futures ed opzioni che avvengono a quei livelli.
Sotto i livelli di interesse validi anche per la prossima settimana.

Di seguito il grafico con le aree contrassegnate in rosso

Infine il differenziale degli open interest delle opzioni aprile con la linea rossa nell’attuale area di prezzi che corrisponde al 50% di put itm

Passiamo all’analisi settimanale della movimentazione di futures ed opzioni.
Sulla scadenza Aprile abbiamo assistito alla formazione di una alta colonna di call e put a strike 22750 come a formare una sorta di grande straddle. Ai lati sono aumentati gli open interest di call a 24000 e 24500 e di put a strike 21500 e 21000.
La funzione di ripartizione applicata alla sola movimentazione settimanale ci riporta il suo punto di equilibrio a 22750.

Su giugno sono stati invece movimentati solo gli strike esterni alla ripartizione ed assistiamo a consistenti aumenti di put a strike 21500 e 21000 e di call a strike 24000 e subito dopo a 24500.
Hanno quindi approfittato dell’aumento di volatilità implicita per movimentare le opzioni che sullo skew contengono il maggior ritorno di vega.

Per quanto riguarda invece la movimentazione dei future assistiamo ad un calo di più di 2000 contratti.
La diminuzione di open interest sull’attuale fase di ribasso sembra far pensare che gli operatori danno maggiori probabilità ad un recupero dei prezzi che non ad un nuovo affondo.
E’ preferibile in questi casi mantenere il delta leggermente positivo in attesa di ulteriori conferme.

Passiamo invece al differenziale delle opzioni della sola giornata di venerdì.
Sulla scadenza aprile gli strike oggetto di vera movimentazione sono stati quelli di call 24000 e 24500 che hanno subito un aumento di 1190 contratti. Quasi nulle le movimentazioni di put nonostante il forte ribasso segno che la situazione non è affatto chiara.
Non entrano in protezione con il future ma non si espongono neppure al ribasso con un aumento di open interest di put.

Sulla scadenza giugno invece hanno approfittato del forte aumento di volatilità implicita per aprire posizione un pò su tutti gli strike sia di put che di call, da 20000 a 21000, da 23000 a 24500.
Probabilmente si aspettano un calo di iv rispetto ai valori attuali.

Anche il confronto fra le volatilità storica ed implicita fa notare come tutte le scadenze hanno subito un aumento di volatilità implicita.
Volatilità implicita di opzioni otm e Volatilità storica Ftsemib

Potete continuare a seguire le analisi giornaliere sulle seguenti pagine:
www.swindletrading.weebly.com nella sezione Market Inside.
www.diario.tradeupteam.it nella sezione Fib.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
FtseMib - Analisi di mercato settimanale, 10.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

Se cambiare lavoro può essere un evento entusiasmante, comunicarlo al proprio capo può essere
Facciamo sempre attenzione ad una cosa che vado ripetendo da tempo immemore. I mercati stanno t
Finalmente un po di ossigeno per questi ragazzi disperati, un anno intero a cercare di recuperar
Appuntamento lunedì 21 ottobre con il Webinar UniCredit. Ospiti Pietro di Lorenzo, che ci darà
Ormai l’umanità si è convertita al verde, o al green come si preferisce dire. Nelle ultime setti
ORE 7,50 Movimentazioni dei contratti future ed opzioni. Su tutti i mercati azionari ieri abbiamo
In questi ultimi giorni, i mercati stanno vivendo una fase di tregua, grazie soprattutto all’a
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Fino a 8mila euro di incentivi in più per i residenti della Lombardia che vorranno abbracciare
Oggi vi propongo un argomento per appassionati di analisi tecnica, statistiche, matematica, nume