Analisi tecnica e modelli di volatilità sui rendimenti finanziari

Scritto il alle 8:33 da Bruno Nappini

Partendo dall’ipotesi che la quotazione di chiusura di un’attività finanziaria abbia un contenuto informativo sullo stato del mercato, i segnali di analisi tecnica costruiti su tali quotazioni possono fornire una valida approssimazione dei suoi andamenti. I segnali possono quindi essere utilizzati all’interno dei modelli econometrici come ulteriori elementi di spegazione dei rendimenti e della loro volatilità. La loro efficacia dipende anche dalla capacità dei modelli di farne un utilizzo appropriato e una condizione necessaria perchè ciò avvenga è l’adeguatezza dei modelli econometrici nell’interpretare i rendimenti e la loro varianza. Quest’ultima grandezza ha notevole rilevanza perchè rappresenta uno dei modi di misurare la volatilità della serie finanziaria.
La varianza è un paramentro fondamentale per trovare il giusto compromesso tra il rendimento medio atteso e la rischiosistà misurata proprio dalla varianza.
Le serie finanziarie hanno infatti un comportamento incostante, in termini tecnici non sono omoschedastiche ma eteroschedastiche. Normalmente la volatilità assume determinati comportamenti a seconda del rendimento: in mercati crescenti i rendimenti tendono ad essere caratterizzati da una volatilità inferiore rispetto ai rendimenti legati a fasi discendenti.
Un’altra caratteristica delle serie finanziarie è che le loro distribuzioni di probabilità sono leptocurtiche: le distribuzioni leptocurtiche o code grasse hanno la particolarità di assegnare una maggior probabilità ad eventi lontani dal valore medio della distribuzione rispetto alle probabilità assegnate da una distribuzione normale o mesocurtica.
Per cui eteroschedasticità e code grasse della distribuzione di probabilità sono due caratteristiche fondamentali delle serie finanziarie.
Ne approfitto per segnalare che sabato 9 aprile si terrà un incontro dove verranno affrontate alcune problematiche legate al trading e nello specifico al mondo delle opzioni. Chi vuol partecipare è benvenuto, basta prenotarsi.
progr

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

Analisi Tecnica Il nostrano esce dalla parte alta del trading range ponendo il target in area 242
Uno dei principali ostacoli all’adesione alla previdenza complementare era costituito dall’obbli
Periodo di trimestrali USA e non solo. Qui vi presenterò un sunto di quanto sta accadendo; ma non
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Il FMI scopre l’acqua calda. Nel World Economic Outlook il Fondo Monetario Internazionale ha c
Probabilmente molti di Voi non ci hanno fatto caso ma in settimana tra le righe in anteprima vi
Avvio in marginale ribasso per il Ftse Mib che comunque resta in quota sopra 23.700 in una situazion
Tra gli alti ed i bassi teoricamente imprevedibili, qualcosa di molto metodico, invece, è visib
La Covip da anni denuncia una voragine informativa specie per quanto riguarda la cultura previdenzia
Ieri è uscito il libricino della Federal Reserve e all'improvviso sono tornati in augue i teori